Pedana vibrante, benefici e rischi

Redazione Allweb360

In questo articolo conosceremo la pedana vibrante, considerando rischi e benefici.

Pedana vibrante, benefici e rischi

La pedana vibrante è un attrezzo da palestra e non che si pensa possa portare molti benefici sia a livello metabolico che muscolare, ma anche osseo. Certo è che si tratta di uno strumento assai controverso e che ancora è difficile inquadrare. Questo articolo, quindi, ti verrà incontro non solo spigandoti di cosa si tratta e come effettivamente funziona la pedana, ma anche illustrandoti i vari benefici che si possono ottenere e i rischi ed effetti negativi che si possono riscontare, cercando di essere il più oggettivi possibile.

pedana vibrante funziona

Pedane vibranti (Foto©Instagram-introvabile_mercatino)

Cosa è e come funziona la pedana vibrante

La pedana vibrante non è altro che il risultato di studi scientifici condotti dal Dr. Bosco, cui ha introdotto il concetto di vibrazione proprio durante gli anni ’90. I suoi studi partono da un’ osservazione molto semplice, ovvero che quando camminiamo e poggiamo il piede sul suolo, si scaturiscono delle vibrazioni che partono dallo stesso piede e raggiungono ogni parte del corpo. Data questa osservazione, dopo molte stimolazione vibratorie, agenti sul sistema osseo- artro- mio- fasciale e su quello neurologico, il dottore e il suo staff sono arrivati al risultato della pedana vibrante, quale in principio si è utilizzata- e ancora adesso si utilizza- per apportare dei miglioramenti a livello muscolare agli austro nati della NASA che molto spesso subiscono l’assenza di gravità.

Il funzionamento della pedana vibrante è molto semplice: dovrai azionare la pedana e scegliere il programma che più ti interessa e che può cambiare da pedana a pedana, infine, dovrai metterti in una posizione specifica che ti sarà descritta sullo stesso libretto delle istruzioni. Già dopo pochi minuti di esercizio le vibrazioni si estenderanno per tutto il corpo, facendo contrarre i muscoli al 100% , aumentando così la circolazione sanguigna e mettendo in moto una serie di ormoni e aumentando la velocità del metabolismo, cosi da bruciare quante chilocalorie possibili; oltre tutto questo si rafforza anche la struttura ossea.

Pedana per dimagrire, rassodare e fare fisioterapia

La pedana vibrante può essere utilizzata per molti scopi, uno di questi è proprio il dimagrimento.                         Il dimagrimento è possibile per molti fattori, innanzi tutto perché la pedana simula la vibrazione che si ottiene quando si cammina o si corre, portandola però alla massima potenza. Detto questo, si può classificare benissimo tra gli esercizi aerobici, quali sono ottimi per dimagrire. Oltre ciò, come già ho detto prima la pedana stimola il metabolismo, anche questo fattore la rende ottima per dimagrire. Inoltre, la pedana, anche se non sembra, sottopone il nostro fisico a un esercizio attivo, stimolando il nostro corpo che brucerà meglio i grassi. La pedana vibrante si può anche rivelare utile per rassodare la nostra massa muscolare, questo perché non solo l’esercizio sottopone a delle contrazioni muscolari non indifferenti, ma anche perché dopo delle sessioni di esercizio potrai ottenere l’equilibrio funzionale di tutti i muscoli, che favorisce appunto il rassodamento di questi ultimi. Ovviamente una semplice pedana non può far miracoli, quindi non ti aspettare che ti sparisca la cellulite come fosse una magia: ricorda che l’esercizio fisico deve essere coadiuvato con una sana alimentazione, solo la sincronia di questi due elementi potrà regalarti grandi miglioramenti a livello fisico e della salute.

Infine, la pedana vibrante può essere utilizzata per fare fisioterapia o svolgere una terapia di riabilitazione, anzi, questo strumento è nato proprio per tale fine. Tutto ciò è possibile sempre per la contrazione dei muscoli che comporta l’esercizio con la pedana; infatti i muscoli effettuano una contrazione senza uno sforzo fisico pesante e ciò comporta un miglioramento a livello muscolare. L’attrezzo è ottimo per la fisioterapia anche perché aumenta la forza dei muscoli. In ogni caso, se si pensasse di fare fisioterapia con quest’ultimo, consigli vivamente di consultare il medico per ottenere un parere quanto mai professionale.

pedana vibrante prezzi

Pedana vibrante benefici (Foto©Instagram-multibeautyservice)

Benefici della pedana vibrante

I benefici che questo attrezzo generalmente apporta non sono indifferenti e agiscono più che altro sulla muscolatura. Essi sono:

  • Miglioramento della forza massimale, questo beneficio si può ottenere solo se ci si sottopone regolarmente a un allenamento pensato per atleti professionisti;
  • Miglioramento della forza esplosiva, anche questo può essere ottenuto solo da un atleta;
  • Miglioramento della capacità respiratoria, in quanto attraverso esercizi regolari si va a migliorare la circolazione sanguigna;
  • Miglioramento dei processi di ossificazione;
  • Miglioramento di mineralizzazione ossea per chi si sottopone a questo esercizio a scopo fisioterapico, soprattutto per i pazienti con osteoporosi;
  • Miglioramento nella sintesi di alcuni ormoni.

Ovviamente tutti questi benefici si possono ottenere solo se l’esercizio è monitorato da uno specialista che ti dovrà stare sempre accanto.

pedana basculante

Pedana vibrante dimagrire (Foto©Instagram-barbara_b_yr_montichiari)

I rischi della pedana vibrante

Parliamo adesso dei rischi e degli effetti negativi che si ottengono se non ti farai accompagnare da uno specialista o se ti sottoporrai all’esercizio, quando non potresti. In questo ultimo caso i problemi che già si hanno potrebbero degenerare, portando appunto gli effetti negativi dei quali poco prima ti ho parlato. Tutti i soggetti che andrò a descrivere sono stati esclusi dall’esercizio a seguito di esperimenti svolti da specialisti.  Andiamo a elencarli:

  • Chi possiede una storia di dolore lombare;
  • Chi ha un’ infiammazione acuta della pelvi o degli arti inferiori;
  • Chi soffre di trombosi acuta;
  • Chi soffre di tumore alle ossa;
  • Chi ha subito fratture recenti;
  • Chi ha avuto impianti recenti;
  • Chi soffre di calcolosi epatica, renale e della colicisti;
  • Chi soffre di malattie alla colonna vertebrale;
  • Chi soffre di malattie vascolari periferiche;
  • Chi attualmente è in gravidanza.

Tutti questi soggetti possono riscontrare i seguenti effetti negativi a seguito dell’esercizio:

se si effettua una vibrazione diretta alla colonna vertebrale si può ottenere,

  • Protrusione e/o ernia del disco intervertebrale;
  • Degenerazione della massa ossea vertebrale;

Se le vibrazioni sono indotte dalla colonna alla testa si può causare,

  • Diminuzione dell’udito;
  • Indebolimento della vista;
  • Danni vestibolari;
  • Emorragia celebrale a frequenza e magnitudo troppo elevate.
benefici pedana vibrante

A cosa serve la pedana vibrante

LASCIA UN COMMENTO »