Dieta Detox

Redazione Allweb360

La dieta detox ti permetterà di perdere peso grazie all’espulsione dal corpo di scorie e tossine: scopri come metterla in atto.

Nei mesi invernali ti sei goduta la buona tavola e il relax sul divano e ora vuoi una soluzione rapida ed efficace che ti permetta di perder peso in breve tempo? In questo articolo andiamo alla scoperta della dieta Detox, un regime alimentare che come dice la parola stessa, aiuta il corpo a disintossicarsi da scorie, tossine e grassi accumulati.

Come perdere peso con la dieta Detox in 15 giorni

Ormai sbarcata anche in Italia, la dieta Detox è divenuta la moda del momento. Star americane come Demi Moore, Katie Holmes e Angelina Jolie vantano di essere riuscite a perdere 10 kg in poco più di 20 giorni. Con questa dieta, in poco tempo e con pochi sacrifici, riuscirai non solo a perdere peso ma anche a sfoggiare una chioma lucente e sana, glutei tonici e pancia asciutta.

Il nome della dieta Detox deriva dal termine detoxification, disintossicazione, e di basa su alcune idee filosofiche molto antiche secondo le quali periodicamente è necessario depurare il nostro corpo dalle tossine. Il concetto è quello di avvicinarsi alla dieta vegan con l’eliminazione di cibi di origine animale sostituendoli, però, con proteine vegetali.

Dieta Detox: regole principali di alimentazione

Vediamo nel dettaglio le regole principali quando si intende inziare la dieta detox:

  • Eliminare carne, insaccati, salumi e formaggi: Questi prodotti verranno debitamente sostituiti con sostanze antiossidanti come vitamina C, carotenoidi, tocoferoli e fenoli contenuti in ortaggi e verdura. In questo modo combatteremo l’invecchiamento cellulare;
  • Introdurre le fibre: Vanno consumati giornalmente almeno 30 grammi di frutta o verdura o legumi o cereali o ortaggi;
  • Consumo di cibi leggeri e privi di grassi;
  • Assunzioni di liquidi: Almeno 1,5 litri al giorno sotto forma di acqua, thè verde o bianco, tisane depurative e disintossicanti come carciofo, cardo mariano, bardana;
  • Eliminare categoricamente tutte le bibite che contengono zuccheri.

Dieta Detox: programma con menu di esempio

Il programma della dieta Detox risulta particolarmente rigido. Cerchiamo quindi di capire nella pratica quale deve essere la nostra dieta giornaliera:

  • COLAZIONE: uno yogurt magro e qualche frutto;
  • SPUNTINO MATTUTINO: thè bianco o verde oppure una spremuta di arancia;
  • PRANZO: riso lesso accompagnato da una porzione di verdure crude o leggermente bollite;
  • SPUNTINO POMERIDIANO: tisana o thè;
  • CENA: pesce al forno, verdure o frutta;
  • PRIMA DI ANDARE A DORMIRE: Una camomilla o una tisana rilassante.

Ricordiamo che è importante oltre all’eliminazione degli zuccheri aggiunti anche ridurre il consumo di olio di oliva nel condimento a non più di 3 cucchiai al giorno. Attenzione, questo tipo di dieta va seguita per 2-3 settimane, poi interrotta e ripresa solo dopo un mese di regime alimentare normale. In qualsiasi caso si consiglia l’affiancamento dei consigli di un medico nutrizionista.

Dieta Detox vegana: la nuova frontiera

Oltre alla già analizzata dieta Detox esiste una variante costruita su misura per chi è vegano: la dieta Detox vegana comprende un programma ancor più “asciutto” di quello previsto dalla sua controparte originale e può essere seguita anche in soli 3 giorni. Le restrizioni sono tante e riguardano anche cibi assunti solitamente da chi è vegano.

  • RISVEGLIO: bere un bicchiere d’acqua con l’aggiunta di probiotici;
  • COLAZIONE: frutta e verdura verde (tra cui cavolo, cetriolo, sedano, limone e zenzero);
  • PRANZO: ancora verdure, tra cui fagioli, asparagi e spinaci;
  • SPUNTINO: frutta o verdura cruda come sedano e carote;
  • CENA: insalata di lattuga, condita da limone, succo di avocado o stelvia. Accompagnare con cavolfiori, patate cotte al vapore e broccoli.

Nella dieta Detox vegana, oltre ad essere proibiti ovviamente alimenti di origine “animale”, sono tassativamente vietati dolci e caffè.

ATTENZIONE: Le nozioni riportate in questo sito sono da intendersi a solo scopo informativo: non possono dunque costituire, in nessun caso, la formulazione di una diagnosi medica né possono essere considerate come prescrizione di una terapia o trattamento. Tali informazioni, pertanto, non devono sostituire il consulto diretto con un medico o eventuali visite specialistiche.

LASCIA UN COMMENTO »