advertisement

Dieta della frutta

Giorgia

Una novità tra i regimi alimentari indicati per dimagrire è sicuramente la dieta della frutta. Ecco tutto quello che devi sapere se decidi di seguirla.

advertisement
Dieta della frutta

Passano i mesi e le stagioni, ma la voglia di mettersi in forma non passa mai, soprattutto dopo momenti di puro relax in cui si è mangiato probabilmente un po’ più del solito. Tra le novità nel campo dei regimi alimentari, c’è sicuramente la dieta della frutta, una tipologia di dieta che, come dice il nome, è a base di frutta.

Ovviamente come puoi intuire non è esattamente il massimo a livello salutare: sostituire ad ogni pasto tutti gli elementi che dovresti ingerire soltanto con la frutta, non è poi così positivo in quanto andrebbero a mancare tutti quei nutrienti che il nostro organismo chiede. Ecco dunque cosa devi sapere prima di cominciare a provarla.

LEGGI ANCHE: Dieta delle 10 prugne

Cos’è la dieta della frutta

Prima di iniziare una dieta con solo frutta, devi sapere alcune cose. Innanzitutto si tratta, come abbiamo già  accennato, di una dieta in cui sono completamente assenti alcuni elementi essenziali come le proteine o i lipidi, mentre c’è ovviamente un’importante presenza di zuccheri. Questo innanzitutto mette in guardia coloro che soffrono di diabete o anche di arteriosclerosi, poiché potrebbe mettere a rischio le proprie condizioni di salute.

Questa tipologia di regime alimentare, se seguita rigidamente durante tutto l’arco della giornata, prevede l’assunzione di sola frutta, senza alcun altro ingrediente ulteriore in tutti i pasti, da quando ci si sveglia a quando si va a dormire. Si calcola che all’incirca si ingerisca un chilo e mezzo di frutta e si segue così una dieta ipocalorica.

Perché seguire la dieta della frutta

Essendo un regime alimentare ipocalorico e non dando all’organismo tutti gli elementi essenziali che esso richiederebbe durante la giornata, con la dieta a base di frutta bisogna stare attenti alla propria salute. Si rivela comunque utile se seguita per qualche giorno, non tanto per il dimagrimento che può avvenire rapidamente, ma soprattutto per la funzione disintossicante che essa ha.

Una dieta infatti in cui si mangiano soltanto determinati frutti scelti in base a quelli che sono i benefici che si vogliono avere, si rivela utile in caso si sia seguita per lungo tempo una dieta scorretta, soprattutto se essa era ricca di grassi di origine animale o se comunque venivano praticate modalità di cottura, come il fritto che appesantiscono il nostro stomaco e rendono difficile la digestione. Per questo motivo puoi seguire per un breve periodo questo regime alimentare detox in modo da ripulire il tuo organismo per poi reintrodurre una dieta corretta e bilanciata.

Pro e contro della dieta della frutta

Mangiare solo frutta effettivamente fa inevitabilmente dimagrire poiché non introduci nient’altro rispetto a ciò che soltanto la frutta ti può dare. Puoi perdere rapidamente peso nel giro di qualche giorno, sempre rispettando tutti i pasti della giornata e cercando di salvaguardare il tuo benessere. Otterrai benefici a livello intestinale ma anche a livello di inestetismi della pelle essendo un percorso disintossicante.

Detto ciò, non possiamo nascondere che questa è una dieta totalmente sbilanciata, che non permette di avere tutti gli apporti nutrizionali che servono. Per questo motivo, prima di iniziarla, occorre avere ben presente ciò che si sta per iniziare, magari informandosi maggiormente e soprattutto consultando un nutrizionista esperto. Ricorda poi che al massimo, se vuoi concentrarti solo sulla frutta, dovrai continuare questo percorso soltanto per 5 giorni, non di più.

Quali tipi di frutta scegliere per questa dieta

Il primo e imprescindibile frutto da introdurre quando si pensa alla frutta che fa dimagrire è sicuramente l’ananas, il migliore tra i frutti detox, dalle consolidate proprietà diuretiche e antiinfiammatorie, ma ovviamente da evitare in caso di intolleranze.

Sempre tra la frutta più rinfrescante in assoluto, ricordiamo ovviamente gli agrumi, che oltre ad essere ricchi di vitamina C, aiutano a combattere i radicali liberi. Come tutti sanno, sono ottimi quando si hanno i soliti mali di stagione invernale, dalle influenze ai più piccoli raffreddori: per le loro proprietà di difesa sono assolutamente da assumere.

Anche le sempre amate fragole, ovviamente quando non si è soggetti ad intolleranze o allergie, sono ottime per questa dieta poiché esse sono diuretiche e lassative e sono molto utili soprattutto per quanto riguarda il fegato. Infine, tra i grandi must di questa dieta, ricordiamo ovviamente le albicocche, che oltre ad essere ricche di vitamine, daranno maggior luminosità e morbidezza alla pelle. Se poi vuoi optare per un frutto esotico, scegli la papaya che potrà regolare il corretto funzionamento del tuo intestino.

Esempio di dieta a base di frutta

Ovviamente con questo regime alimentare dovrai seguire una dieta essenzialmente a base di frutta, anche se ci sono diverse alternative. Quella più rigida prevede il consumo soltanto di frutta per un periodo di tempo limitato per non compromettere la tua salute. Alla mattina una buona spremuta di agrumi è quello che ci vuole prima di consumare la tua prima razione di frutta della giornata. Dovrai poi consumarne altrettanta anche a pranzo e a cena. Come spuntino è consigliato un centrifugato.

Se però non vuoi seguire un regime così rigido, puoi optare per una dieta di frutta e verdura in cui diminuire molto l’apporto di tutti gli altri cibi che di solito mangi, pur mantenendoli. Questo significa che potrai aggiungere alla tua colazione uno yogurt rigorosamente magro e a pranzo una piccola dose di carne magra o pesce, oltre ovviamente ad una ricca insalata a base di frutta e verdura. Molto buoni gli abbinamenti con papaya, mango, rucola, pomodorini e cetrioli. Come spuntino di metà pomeriggio un centrifugato di frutta e verdura e a cena invece un’insalata sempre a base di frutta e verdura cruda possono andare bene.

Dimagrire con la frutta è possibile ma fai sempre attenzione a ciò che stai ingerendo: ricorda che una dieta ipocalorica di questo tipo non è un corretto sostitutivo di un quotidiano regime alimentare: può andar bene soltanto per qualche giorno, ma poi deve essere successivamente supportato da tutti i nutrienti base, soprattutto per evitare quel tanto odiato “effetto yo-yo”.

Ricorda poi di farti sempre seguire da esperti del settore che potranno indicarti nel migliore dei modi come affrontare questa dieta e per quanto seguirla. Tutti lo sanno: la frutta fa davvero bene e il suo potere detox sarà messo totalmente in atto tramite questo controllato regime alimentare.

advertisement