advertisement

Dieta del finocchio

Redazione Allweb360

La dieta del finocchio è un regime alimentare che prevede l’assunzione appunto del finocchio in tutti i pasti della giornata. Vuoi provarla? Ecco in cosa consiste

Dieta del finocchio
advertisement

Sicuramente avrai sentito parlare della dieta del finocchio: è infatti uno dei regimi alimentari più utilizzati in casi di gonfiore della pancia e ritenzione idrica, ma è anche una dieta utilissima a perdere peso, particolarmente adatta in primavera. I dietologi che consigliano questa dieta assicurano che in pochi mesi si possono perdere fino a 10 kg, rendendoci perfetti per la prova costume.

Il fulcro di questa dieta è naturalmente il finocchio: le proprietà del finocchio sono infatti molteplici:

  • è dietetico, in quanto contiene solo 15 kcal ogni 100 grammi;
  • è salutare, poiché ricco d’acqua e contenente potassio, sali minerali e fibre, componenti che non solo faciliteranno il senso di sazietà, ma apporteranno numerosi benefici al nostro organismo;
  • favorisce la digestione e l’eliminazione delle tossine grazie alle sue proprietà detossificanti.

LEGGI ANCHE: Dieta detox

Linee guida della dieta del finocchio

Naturalmente questa dieta a base di finocchio dev’essere eseguita senza strappi alla regola, non può essere modificata a nostro piacimento. Le regole di base per eseguirla sono mangiare un finocchio a colazione, a pranzo e a cena.

Ad esempio a colazione si può preparare a giorni alterni o una centrifuga con latte e finocchio o un toast con finocchio lesso, mentre durante il pranzo via libera a insalate  finocchio, pomodoro e lattuga, finocchio in padella e vellutate.

A cena, invece, tanto finocchio bollito ripassato in padella, condito con aglio, pepe e olio extravergine d’oliva, il tutto associato ad altre pietanze “proteiche” come una trota al cartoccio, oppure una spigola al cartoccio o anche un bel minestrone di verdure.

Naturalmente a questo è necessario unire l’abitudine di bere molto e magari associare all’alimentazione un po’ di attività fisica. La dieta del finocchio ti sgonfierà subito, facendoti perdere peso in poco più di tre settimane. L’unica controindicazione è che andrai spesso in bagno grazie alle grandi quantità di acqua che contiene, quindi tieni ben in mente tale particolare.

advertisement

Esempio di menù della dieta del finocchio su 4 giorni

Se non hai assolutamente idea di come fare la dieta del finocchio, ti veniamo in aiuto con un esempio di quattro giorni di dieta tipo.

Lunedì

  • COLAZIONE: Centrifuga di finocchi e latte;
  • PRANZO: 70 gr di riso integrale con zucchine, finocchi e menta o finocchi e asparagi lessi con pinzimonio leggero, una coppa di fragole e mirtilli al naturale;
  • CENA: Minestrone di verdure miste di stagione, 200 gr di fettine di vitella alla pizzaiola e un’insalata di finocchi.

Martedì

  • COLAZIONE: Toast di finocchi lessi;
  • PRANZO: 70 gr di pasta integrale con del pomodoretto fresco e basilico, 200 gr di funghi champignon in insalata tagliati sottili con dei finocchi e 50 gr di scaglie di grana, un’arancia;
  • CENA: Passato di verdure (carote e patate – 100 gr), frittata al forno con 1 uovo e finocchi tagliati a julienne con insalata di pomodori.

Mercoledì

  • COLAZIONE: Centrifuga di finocchi e verdure;
  • PRANZO: Una crema con cavolfiore e patate, 200 gr di petto di pollo cotto alla piastra con erbette miste, un’insalata di verdure miste con 3 finocchi tagliati sottili olio extravergine d’oliva, sale e pepe;
  • CENA: Un passato di verdure finocchi con 30 gr di pasta integrale, una spigola al cartoccio con una cipolla e tanti pomodorini, un’insalata di verdura mista con un finocchio.

Giovedì

  • COLAZIONE: Centrifuga di finocchio e una tazza di caffè d’orzo, 30 grammi di cereali;
  • PRANZO: 200 gr di finocchi gratinati al forno con un cucchiaio di besciamella e parmigiano reggiano, una fetta di pane integrale;
  • CENA: trota al cartoccio, del finocchio bollito e ripassato in padella con aglio, pepe e olio extravergine d’oliva.

Come per tutti i regimi alimentari è sempre raccomandato essere seguiti da un medico nutrizionista.

advertisement

ATTENZIONE: Le nozioni riportate in questo sito sono da intendersi a solo scopo informativo: non possono dunque costituire, in nessun caso, la formulazione di una diagnosi medica né possono essere considerate come prescrizione di una terapia o trattamento. Tali informazioni, pertanto, non devono sostituire il consulto diretto con un medico o eventuali visite specialistiche.

LASCIA UN COMMENTO »