advertisement

Alluce valgo: cause e rimedi naturali per curarlo

Redazione

L’alluce valgo, meglio conosciuto come cipolla, non è solo un inestetismo del piede ma una vera e propria malattia che nel tempo può provocare fastidi e dolori costringendo ad un intervento chirurgico. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su cause e rimedi dell’alluce valgo.

advertisement
Alluce valgo: cause e rimedi naturali per curarlo

L’alluce valgo è un problema che di solito si presenta nella zona del piede; dal punto di vista visivo si presenta come una deformità del primo dito del piede, appunto proprio dell’alluce, che fa una deviazione verso l’interno del piede dirigendosi verso il secondo dito.

Anche se sembra una deformità brutta e solo estetica, in realtà c’è una vera e propria lussazione dei sesamoidi, ossia delle due ossa di piccole dimensioni all’interno delle quali si trova la articolazione del dito alluce.

Questo naturalmente è il modo più comunque in cui si presenta l’alluce valgo, ma non è l’unico; infatti spesso si aggiunge alla deformità anche la cipolla, una tumefazione dolorosa che si realizza nella parte interna del piede, e che altro non è se non una borsite, conseguenza dell’alluce valgo. Essa è una infiammazione che è causa dello sfregamento contro la calzatura.

Oppure si può unire il piede piatto causata eccessivo sovraccarico sulla parte anteriore del piede, inoltre ci sono casi in cui le deformazioni interessano il secondo dito e a volte pure il terzo o peggio lesioni osteoarticolari che possono avere anche ripercussioni sulle ginocchia e sulla schiena.

Cause dell’alluce valgo

La verità è che non si sa esattamente perché si forma tale patologia; le statistiche svelano che l’alluce valgo colpisce circa 1/3 le donne più degli uomini, e di conseguenza si è quindi pensato che tra le cause dell’alluce valgo ci sia l’utilizzo di scarpe alla moda, ma poco adatte. Si sa anche che se hai un genitore o un nonno che ha tale patologia, potresti svilupparla facilmente anche tu. Esistono quindi due tipologie di cause riconosciute:

advertisement
  • Primarie o congenite, quindi ereditate, sviluppate soprattutto durante la crescita;
  • Secondarie o acquisite, provocate quindi da altre patologie.

Alluce valgo: prevenzione come primo rimedio

Una volta comprese le possibile cause di questa problematica fisica, si può pensare ad un possibile piano preventivo per evitare l’insorgere di questo problema. Innanzitutto è buona norma non abusare di scarpe con tacchi vertiginosi (12 o 14 centimetri), minimizzandone l’utilizzo e limitandolo solo per occasioni particolarmente importanti; è consigliato evitare anche le scarpe strette in punta. Prevenire, come al solito, è meglio che curare.

LEGGI ANCHE: Valgomed, il tutore per alluce valgo

Rimedi all’alluce valgo

Uno tra i primi rimedi per l’alluce valgo è naturalmente, come per tutte le cose, una sana alimentazione, che permette di mantenere un peso equilibrato rispetto alla corporatura, il che è necessario per la salute delle nostre articolazioni.

Inoltre possono dare sollievo sedute di fisioterapia che permettono di correggere la deviazione ed alleviare i sintomi di tale disturbo. Inoltre esistono calzature, plantari ortopedici e tutori per l’alluce valgo, che vengono utilizzati per correggere la deviazione e che nel tempo danno ottimi risultati anche sul dolore.

Inoltre possono essere d’aiuto esercizi fisici da fare in casa come allungare l’alluce e le altre dita dei piedi stendendole singolarmente per una decina di secondi o afferrare e rilasciare ripetutamente un abito o del semplice tessuto con le dita dei piedi.

Tutti questi consigli rappresentano degli ottimi rimedi naturali per l’alluce valgo, ma se essi non dovessero bastare si dovrà ricorrere all’operazione chirurgica, che se pur un po’ invasiva, risolve anche le situazioni più gravi di tale patologia. In merito a tale, ultima risorsa, esistono due tipologie di operazioni: una che va ad intervenire direttamente sulle ossa del piede, e un’altra che si occupa invece delle parti più molle dello stesso. In relazione alla gravità della malformazione, il chirurgo deciderà se ricorrere ad ambo le operazioni o se adoperare solo una di esse.

Prevenzioni, rimedi naturali o drastici: ecco quindi l’ampio ventaglio di soluzioni per risolvere un problema fastidioso sia esteticamente, sia da conviverci.

advertisement