advertisement

Junk food: il cibo da evitare. Cos’è e quali effetti può provocare?

Giorgia

Ormai non è più un segreto: spesso supermercati e fast-food d’ogni genere ci presentano prodotti dalle apparenze ingannevoli. Sembrano freschi e golosi, ma in realtà nascondono molti aspetti negativi: benvenuti nel Mondo del Junk food.

advertisement
Junk food: il cibo da evitare. Cos’è e quali effetti può provocare?

La nostra vita sempre di corsa, spesso non ci permette di dare il giusto tempo alla preparazione del cibo e alla scelta di prodotti di qualità. A ciò si aggiunge la minor disponibilità economica che può portare a scelte alimentari scorrette. Le grandi aziende sebbene consapevoli dei danni, offrono troppo spesso cibo spazzatura, facile e veloce da preparare o addirittura già pronto.

LEGGI ANCHE: Le 20 cattive abitudini da evitare per avere una pancia piatta

Cos’è il Junk food?

L’espressione inglese Junk food, che in italiano significa “cibo spazzatura” inizia a prendere piede dalla seconda meta del XX secolo, ovvero da quando ci si iniziò a rendere conto di quanti prodotti di scarsa qualità ogni giorno multinazionali di ogni tipo provassero a rifilarci, soprattutto frequentando fast-food di tutti i tipi. Purtroppo la situazione odierna non è poi così cambiata positivamente, semmai è peggiorata.

Il cibo spazzatura è riconoscibile perché presenta un aspetto goloso e invitante, ma non ha un equilibrato insieme di elementi utili al fabbisogno e al benessere del nostro organismo. Il valore nutrizionale è dunque azzerato, mentre invece sono favorite grandi quantità di grassi, di zuccheri, di sale da cucina che portano ad uno sviluppo elevato del colesterolo, dei lipidi saturi e degli acidi grassi idrogenati.

Il cibo spazzatura è sempre “dietro l’angolo”

Purtroppo questo cibo di scarsa qualità che porta a conseguenze negative per milioni di persone nei Paesi più sviluppati, non è poi così difficile da trovare. I fast-food sono infatti il “Paradiso” di questi prodotti, già pronti e addirittura prelevabili direttamente con servizi a sportello in cui gli operatori porgono al consumatore i prodotti selezionati. Il costo? Praticamente irrisorio! Con qualche euro è possibile mangiare un “pasto completo” che però completo non è davvero perché mancante di tutti quegli elementi nutrizionali indispensabili per il nostro corpo, come fibre, vitamine, antiossidanti o acidi grassi essenziali.

fast food

Junk Food anche al supermercato

È comunque errato pensare che solo i pub e fast-food offrano junk food: purtroppo anche nei supermercati, soprattutto fra le catene più diffuse, è semplice trovare questi prodotti. Spesso infatti si rischia di essere ingannati da pubblicità che presentano solamente gli aspetti positivi di quelli che sono cibi surgelati o prelevabili dal banco frigo, pronti solo accedendo un microonde. Vi siete mai chiesti la quantità di conservanti che ci sono in essi?

dolci supermercato

Le conseguenze del Junk Food sul nostro organismo

Avete idee di quante siano le conseguenze, ovviamente negative, a cui può portare l’assunzione di cibo spazzatura, soprattutto quando si arriva ad un abuso di questi prodotti? Purtroppo sono molte e piuttosto gravi, soprattutto quando si parla di giovani o di donne in gravidanza, ma non solo.

A livello immediato questo cibo offre un particolare apporto energetico che riesce a darci la carica per la successiva mezz’ora alla sua assunzione, essendo responsabile di un picco glicemico elevatissimo. Poi però, passati questi 30 minuti inizia a calare la stanchezza, si sente la pancia gonfia, ci si vuole soltanto stendere su un divano. Spesso si presentano anche sudorazioni importanti per la difficoltà nella digestione.

Ecco cos’è il Junk food: una specie di “imbroglio” nei confronti dei recettori del nostro organismo. Questi però sono solamente i sintomi immediati, che magari dopo una giornata possono passare.

stanchezza da cibo

Cosa può succedere se si assume per un lungo periodo cibo spazzatura?

Purtroppo a lungo termine le conseguenze sono molto gravi e richiedono anche l’intervento di un medico specialista: la piaga degli USA ma anche di altri Paesi è in primo luogo l’obesità. Questo grave problema è amplificato dall’assunzione frequente di cibo spazzatura. Non solo: i soggetti che si nutrono in questo modo sono spesso vittime di problemi cardiovascolari e respiratori, oltre a presentare dismetabolismi di ogni genere, come il diabete o l’intolleranza al glucosio o fenomeni di ipertensione.

advertisement

Tutto ciò porta inevitabilmente ad un incremento anche dell’obesità infantile, spesso associata ad una vita troppo sedentaria proveniente proprio da quel senso di spossatezza che solo il Junk food può provocare. Non dimentichiamo l’incremento della morbilità e mortalità in età adulta.

L’elenco dei peggiori cibi spazzatura che possiamo trovare in commercio

Gli alimenti annoverabili tra i peggiori nemici della nostra salute sono davvero molti, ma vediamo di selezionare quelli che maggiormente sono da evitare.

drive fast food

Gelati preconfezionati: sebbene donino freschezza immediata e siano alleati contro il caldo torrido dell’estate, questi gelati sono una fonte di coloranti e neurotossine. I danni al sistema nervoso sono assicurati.

Pizza surgelata: farine raffinate dunque ricche di zuccheri per una più lunga conservazione, ingredienti di scarsa qualità, lievitazioni dannose per il nostro intestino. Il tutto a pochi euro: forse meglio spendere qualcosa in più e passare una bella serata in pizzeria!

pizza surgelata

Salumi e insaccati: ebbene sì, duole ammetterlo, ma probabilmente posizioni più vicine alle diete vegetariane ci fanno meglio rendere conto dell’importanza nella scelta della carne. Salami, salsicce, pancette e quant’altro sono una condanna per le malattie cardiache e il diabete, intuizione confermata da studi scientifici della Columbia University.

Wurstel: continuando con la rassegna riguardante la carne, non possiamo dimenticare questi prodotti d’oscura provenienza di cui non possiamo capire fino in fondo le componenti. Essendo sottoprodotti provenienti da scarti di macelleria, spesso sono “arricchiti” da componenti chimici davvero dannosi.

Anche gli snack salati non sono da sottovalutare. In particolar modo il pop-corn che contiene grandi quantità di grassi saturi, soprattutto se cucinato nel burro. Le arterie non ringrazieranno.

Patatine fritte e in busta: entrambi questi prodotti sono dannosi per l’utilizzo di olii qualitativamente scarsissimi, ma soprattutto per la presenza di acrilamide, una sostanza tossica e cancerogena, che nelle patatine in busta si trova addirittura in quantità maggiore.

Cornetti e dolci cotti in forno o fritti: burro, grassi, additivi alimentari e zuccheri raffinati. Ecco i segreti dei nostri prodotti da colazione preferiti. Attenzione al cuore!

Frying french fries in oil

Bibite analcoliche gassate: probabilmente tra i peggiori cibi spazzatura di sempre, queste bibite sono uno spaventoso concentrato di zuccheri. Coloranti artificiali e solfiti non migliorano la situazione, per non parlare dell’anidride carbonica disciolta. Non dimentichiamo poi gli elevati livelli di acidità che portano a problemi renali ed ossei.

Bibite analcoliche gassate dietetiche: sono addirittura peggio delle precedenti bevande descritte. Questo perché, oltre a tutto quello che contengono le già note bibite gassate, a peggiorare la situazione c’è un grave nemico della nostra salute: l’aspartame. È un dolcificante artificiale responsabile di problemi d’ogni tipo ed è soprattutto legato alla sfera femminile per le diete dimagranti. Le conseguenze registrate sono davvero d’ogni genere: dagli attacchi d’ansia alla cecità, da un aumento dei dolori premestruali all’iperattività, dall’insonnia alla difficoltà di apprendimento e molto altro.

bibite gassate e zucchero

Attenzione dunque al Junk food: cercate di limitarlo il più possibile e dedicate più tempo al cibo che scegliete. È importante per il vostro benessere e per darvi la giusta carica durante la giornata.

advertisement