advertisement

Contrattura polpaccio: cause e rimedi

Monica

Un trauma piuttosto fastidioso che colpisce sportivi e non è di sicuro la contrattura del polpaccio. Ecco qualche consiglio su come riconoscerla e combatterla.

advertisement
Contrattura polpaccio: cause e rimedi

A tutti almeno una volta nella vita è capitato di sentire parlare di forte dolore al polpaccio, talmente intenso da non permettere di continuare i movimenti. Forse anche tu ti sarai trovato in preda a crampi e tensioni in questa zona del corpo di per sé molto sensibile.

I crampi al polpaccio sono molto diffusi: non sono così impossibili da curare, anzi, il tempo di riposo dura al massimo dieci giorni, ma di sicuro sono molto fastidiosi perché si presentano improvvisi e soprattutto molto dolorosi.

Come riconoscere la contrattura del polpaccio

Se pensi di non saper riconoscere a prima vista una contrattura, non ti sarà comunque difficile capire come essa si faccia sentire. Solitamente il momento è quello di uno sforzo fisico, sia esso sportivo o sia esso lavorativo. Il muscolo soggetto allo sforzo dovrà difendersi a proprio modo e lo fa con un campanello d’allarme, molto spesso in questo caso con crampi al polpaccio.

I dolori che puoi sentire sono davvero intensi, quindi non riguardano un piccolo fastidio durante una camminata: molto spesso infatti la contrattura impedisce addirittura di continuare a correre o a fare ciò che stavi facendo. È davvero un bel problema, soprattutto quando si è da soli.

dolore polpaccio

Le cause più diffuse della contrattura polpaccio

Come abbiamo detto il muscolo del polpaccio è molto sensibile in quanto presente in una parte del corpo sempre molto “sfruttata” durante tutti i movimenti. Per questo motivo, soprattutto se sei sportivo e abituato a corse intense o a duri allenamenti, la contrattura può presentarsi in caso tu non abbia fatto un adeguato riscaldamento.

Spesso può anche accadere in seguito a posture sbagliate tenute per lungo tempo o a movimenti improvvisi a cui il tuo muscolo non riesce a reagire in tempo. Il consiglio è dunque quello di avere sempre un occhio di riguardo senza azzardare troppo nelle tue azioni.

Qualche primo rimedio per alleviare i dolori

Quando ti capita questo infelice problema, non devi farti prendere dal panico e se sei solo/a e senti davvero tanto male, chiedi subito un aiuto a qualcuno a te vicino. Questo perché difficilmente la contrattura muscolare al polpaccio si risolve in breve tempo, anzi, bisogna davvero avere molta attenzione.

Cerca subito di stenderti in modo da non dare peso sull’arto interessato dalla contrattura. In seguito fai in modo che la gamba rimanga sollevata e nel frattempo chiedi di aiutare a combattere il dolore con qualche delicato massaggio al polpaccio. Infine occorre del ghiaccio per cercare di migliorare la situazione sino a quando non sarai in grado di spostarti, sempre e comunque con l’aiuto di qualcuno.
contrattura polpaccio

 

Rimedi a lungo termine

Ovviamente per verificare che si tratti esattamente di una contrattura al polpaccio devi avvalerti in maniera celere del parere del tuo medico di fiducia e di uno specialista. Se la contrattura viene verificata, dovrai stare a riposo all’incirca per dieci giorni per non sforzare il muscolo contratto.

Un aiuto molto importante può venire dalla fisioterapia che tramite il lavoro di esperti riesce ad “ammorbidire” il muscolo. Non dimenticare poi di fare esercizi di stretching quotidiano per migliorare a poco a poco la situazione. Nei casi un po’ più gravi il medico potrebbe anche prescrivere qualche antinfiammatorio specifico.

Qualche aiuto naturale per il tuo polpaccio

Per prevenire ed in seguito migliorare la salute del tuo muscolo del polpaccio, scegli dalla natura qualche piccolo alleato in grado di aiutarti in questi momenti difficili. Non dimenticare dunque di assumere antinfiammatori efficaci come la curcuma e lo zenzero.

advertisement


Un’altra possibilità può anche essere quella di rilassarsi con i fanghi delle terme. In caso tu non abbia la possibilità di spostarti troppo, puoi comunque procedere a casa utilizzando l’aloe vera o l’arnica. Tutti questi sono infatti importanti alleati in grado di far alleggerire i dolori muscolari decontraendo il muscolo preso in considerazione.

Gli stiramenti del polpaccio sono davvero molto frequenti, soprattutto nel mondo degli sportivi, abitudinari e non. Se anche tu sei abituato a correre e ad allenarti non devi mai sottovalutare l’importanza del riscaldamento che è un modo fondamentale per prevenire questo problemi dolorosi che poi possono anche protrarsi nel tempo.

Aiuta il tuo corpo con movimenti controllati e con un giusto equilibrio: purtroppo il problema può presentarsi ad ogni età e in modalità estremamente diverse tra loro. Non spaventarti: vedrai che con questi semplici consigli riuscirai in un breve periodo a ritrovare la forma fisica giusta per tornare a correre e ad allenarti.

crampi polpaccio

advertisement