advertisement

Acidità di stomaco: 7 metodi naturali per combatterla

Giorgia

Sentite uno strano dolore sotto il petto che vi fa sentire bruciore? Un sapore strano sale lungo la vostra gola? Probabilmente siete soggetti ad acidità di stomaco. Ecco come combatterla.

advertisement
Acidità di stomaco: 7 metodi naturali per combatterla

L’acidità di stomaco è un problema piuttosto diffuso. Esso è in relazione alle nostre abitudini alimentari. Può causare anche fastidi prolungati perché i sintomi si possono protrarre per ore se vi sono cause più profonde. Può essere dunque un importante campanello d’allarme per metterci in guardia da altri problemi. Vediamo intanto quali possono essere validi metodi naturali per stare meglio.

Bruciore di stomaco: cause più o meno gravi

Non sempre sono chiare le cause dell’acidità di stomaco, ma è opportuno farne un panorama generale. Innanzitutto questo problema può dipendere da una digestione scorretta, causata da una postura sbagliata, o stesa o raggomitolata, subito dopo il pasto. In secondo luogo bisogna sempre stare attenti a ciò che si ingerisce: bevande gassate o alimenti troppo speziati e piccanti, se si ha una sensibilità maggiore nell’apparato digerente, possono portare a bruciore di stomaco.

Non solo: anche un cambiamento improvviso nel regime alimentare può essere considerato una motivazione importante, soprattutto se non si ha più una dieta equilibrata e suddivisa nei vari momenti della giornata. Lo stress è il peggior nemico per la nostra salute e, tra i tanti problemi a cui può dar origine, di sicuro possiamo annoverare quelli allo stomaco. Un eccesso di tensione o di ansia fanno alzare i livelli di stanchezza psichica, che intacca poi le parti più deboli del nostro corpo.

Non dimentichiamo che anche la gravidanza è un periodo propizio per l’insorgere di problemi allo stomaco, a causa del progesterone. Ci sono poi altri problemi più gravi che però devono essere valutati da uno specialista, come il reflusso gastrico, le ulcere o addirittura le ernie. Dunque è sempre molto importante tenersi ben controllati.

Curare l’acidità con l’alimentazione

Essendo un problema che proviene dalla parte con maggiore sensibilità nei confronti del cibo che ingeriamo, sicuramente il primo passo da fare è chiedersi cosa mangiare per combattere il bruciore allo stomaco. Il problema fondamentale è quello di ridurre i succhi gastrici che compromettono il benessere di questa parte del corpo.

È necessario dunque capire quali alimenti possono contrastare questo eccesso: innanzitutto gli yogurt, che riequilibrano la flora batterica intestinale, ma anche le tisane fanno la loro parte distendendo le pareti dello stomaco. Forse anziché considerare i cibi, bisogna capire soprattutto come cucinarli: via libera ad una cucina light, fatta di cotture al vapore, di condimenti molto semplici a base di olio d’oliva, evitando aceti o pepe che possono alterare le nostre percezioni.

Cercate anche di ridurre i carboidrati, o meglio i condimenti degli stessi: meglio utilizzare riso e pasta integrali, conditi con un filo d’olio o erbe aromatiche. È consigliato evitare il pomodoro che potrebbe causare un aumento del bruciore.

Bicarbonato di sodio: una cura per il bruciore di stomaco

Un importante elemento per contrastare il bruciore allo stomaco è sicuramente il bicarbonato di sodio, che ha davvero tantissimi usi in cucina, dall’alternativa al lievito alla pulizia delle verdure. Oltre a ciò è appunto interessante notare il suo utilizzo per aiutare lo stomaco. Vi basterà un bicchiere d’acqua in cui far sciogliere una piccolissima quantità di bicarbonato per sentirvi meglio. Se poi avete anche qualche difficoltà nella digestione, potete unirvi anche qualche goccia di limone.

bicarbonato di sodio

Un altro importante rimedio naturale: l’aloe vera

Per riequilibrare il vostro corpo e per trovare un maggior benessere, l’assunzione di aloe vera è importantissima. Essa ha poteri importanti per ripulire l’apparato digerente e può essere utilizzata anche in caso di acidità di stomaco. È sempre più diffusa in commercio e la potete trovare sia in negozi biologici, sia in erboristeria, spesso sotto forma di bevanda magari arricchita da altri importanti nutrienti. Una piccola dose giornaliera basterà a farvi stare meglio: cercate di assumere nella vostra quotidianità questa sana abitudine.

aloe vera

Spezie e radici da utilizzare nella preparazione dei pasti

Scegliere i giusti ingredienti per il vostro pranzo o la vostra cena è importante in caso siate soggetti a frequenti bruciori di stomaco. Tra le spezie migliori ricordiamo il prezzemolo e il cumino, che possono arricchire fresche tisane da consumare durante la giornata. È inoltre consigliato assumere del prezzemolo fresco per migliorare il benessere dello stomaco.

advertisement

Per quanto riguarda le radici, tra tutte la migliore è di sicuro lo zenzero, dalle più variegate proprietà. Anche in questo caso un’ottima alternativa per assumere al meglio tutti i benefici di questo alimento naturale può essere la tisana. Prendete un pezzetto di zenzero e tagliatelo in sottili rondelle che poi immergerete nell’acqua fatta bollire.

Dopo aver lasciato riposare per circa 15 minuti, filtrate il tutto e gustate questa calda e salutare tisana.

tisana rprezzemolo

Preparate un ottimo pinzimonio di sedano e finocchio

Se siete ancora alla ricerca di rimedi all’acidità di stomaco, possibilmente naturali, optate per le verdure giuste da aggiungere ai vostri pasti. Tra le altre sono molto importanti il sedano e il finocchio. Il sedano infatti aiuta a contrastare l’eccesso di succhi gastrici grazie all’aumento della salivazione e alla sua ricchezza di fibre che depurano lo stomaco.

Il finocchio invece è fondamentale perché ha una funzione rigenerante e può aiutare anche in caso di problemi di digestione. Non dovete far altro che tagliare in piccoli pezzi queste verdure, per poi mangiarle a crudo condite con un filo d’olio di oliva. È consigliabile usufruirne prima del pasto per favorire la digestione e per ottenere maggiori benefici.

Ecco un succo efficace per combattere il bruciore

Tra i migliori rimedi naturali all’acidità di stomaco, c’è di sicuro un succo che potete preparare a casa vostra in 5 minuti. Vi servono semplicemente due foglie di lattuga e quattro carote a cui avrete precedentemente tolto la buccia. Mettete queste verdure nel frullatore e unitele ad un bicchiere d’acqua. Realizzerete dunque una potente miscela in grado di combattere il vostro fastidio che dovrete assumere all’inizio della giornata, possibilmente a stomaco vuoto.

lattuga

Migliorare il proprio benessere con le uova

Forse sembrerà strano, ma anche le uova che potrebbero sembrare molto pesanti, possono aiutare la vostra digestione e soprattutto possono far diminuire l’acidità di stomaco. Il composto da realizzare è molto semplice: vi bastano l’albume di un uovo e due cucchiai di olio d’oliva. Il consiglio è quello di bere il composto a piccoli sorsi durante la giornata, anche perché è un rimedio piuttosto forte, soprattutto per la presenza importante dell’uovo.

uova

Qualche avvertenza per l’acidità di stomaco in gravidanza

Purtroppo questo fastidio colpisce molto spesso le donne che stanno affrontando la gravidanza, soprattutto se la gestazione è negli ultimi mesi. Il bruciore di stomaco nelle donne incinte è dovuto principalmente al progesterone, che è un ormone prodotto dalla placenta. I dolori sono poi amplificati dalla presenza di una pancia importante che di sicuro non facilita i movimenti. Attenzione anche al reflusso gastroesofageo che potrebbe peggiorare la situazione.

In questo caso particolare, ci sono alcuni pratici consigli che sarebbe meglio seguire per evitare successive complicazioni. Innanzitutto è fondamentale curare la propria alimentazione, cercando una dieta equilibrata ed evitando tutti quegli eccessi che spesso provengono dalle tipiche “voglie” delle donne incinta.

Cercate di mangiare in modo leggero, eliminando alcune modalità di cucinare, come la frittura, o i condimenti troppo pesanti. Puntate sulle verdure di stagione che ripuliscono lo stomaco e magari su un po’ di carne magra, cotta alla piastra e semplicemente arricchita da un filo d’olio. No ad alcolici e fumo. Cercate di essere sempre comode e non raggomitolatevi subito dopo aver mangiato: fate una bella passeggiata!

Quando si soffre di acidità di stomaco è dunque indispensabile curare la propria alimentazione, ma è altrettanto fondamentale farsi seguire da un esperto, soprattutto se si è a rischio di problemi più gravi. Cercate comunque di seguire questi piccoli consigli completamente naturali e vedrete che di sicuro vi potrete sentire meglio!

advertisement